16 lug

Lavorare nel campo dell’estetica

Lavorare nel campo dell’estetica è il desiderio di molte donne appassionate di questo settore: diventare estetista è sicuramente il sogno di molte persone, soprattutto donne, che sin da bambine sognavano di fare le estetiste da grandi e che hanno sempre maneggiato trucchi, creme per il viso e tutto ciò che ha a che fare con il campo dell’estetica.

Lavorare nel campo dell'esteticaMa cosa bisogna fare per lavorare in questo settore? Si tratta, inoltre, di un settore particolarmente redditizio?

Molte persone sostengono di avere un ottimo guadagno dal lavoro come estetiste qualificate: questo può essere in parte vero, perché un trattamento di bellezza (a seconda ovviamente della tipologia, del numero di sedute, e dei materiali utilizzati) può comunque avere un costo variabile (da 20 euro in su), ma è anche vero che se non si hanno le dovute qualifiche è illegale lavorare in questo settore.

Al giorno d’oggi stanno avendo molto successo i lavori di ricostruzione unghie, lavori in cui si utilizzano specifici gel termoindurenti (o smalti semipermanenti) che vengono applicati sulle unghie e fatti asciugare sotto una lampada UV. Le persone che si occupano di offrire questo tipo di servizio possono essere sia estetiste che onicotecniche: si tratta di un settore in crescita, che sta ottenendo un vero e proprio boom e che potrebbe comunque avere dei risultati interessanti anche dal punto di vista del guadagno.

TruccoEsistono a Roma dei corsi specifici per effettuare questo tipo di lavoro: ci sono, ad esempio, sia i corsi di ricostruzione unghie come quelli dell’accademia anna academy, sia dei corsi un po’ più completi ed avanzati che permettono di entrare in contatto con questo settore garantendo alle future clienti non solo la qualità del lavoro, ma anche un’ottima professionalità (qui info a riguardo).

Per lavorare nel campo dell’estetica è importante rispettare almeno tre requisiti: bisogna essere ‘creativi’ (l’estetica è in un certo senso arte, ed è importante avere un minimo di creatività per essere sicuri di offrire alle clienti un lavoro non solo fatto bene ma anche particolarmente piacevole); bisogna avere un talento naturale; bisogna avere una professione in mano.

Se le prime due sono qualità che si possono avere in maniera naturale, per il terzo requisito è importante frequentare un corso specifico: in un corso per lavoro in estetica si possono apprendere, infatti, tutte le nozioni utili e necessarie per garantire risultati altamente professionali, in ogni tipo di intervento estetico (sulla pelle o sulle unghie).